Consuma, 14 dicembre 2020

Carissimi soci,

provando a mantenere un minimo di consuetudine invio queste poche righe prima delle festività anche se, quello del 2020, sarà un Natale pieno di preoccupazioni per la salute ed il futuro nostro e delle nostre famiglie.

L’emergenza dovuta al coronavirus ha cambiato pesantemente le nostre abitudini e messo in evidenza cose che sembravano scontate: salute, lavoro, libertà individuali, il nostro stesso modo di rapportarsi con le persone, gli amici, spesso anche con i nostri cari. Questo ha condizionato, chiaramente, l’attività della nostra Associazione che praticamente ha dovuto cancellare il programma di tutto l’anno.

Abbiamo potuto mantenere l’inaugurazione dell’Elisuperficie 118 ed il restauro delle panchine pubbliche davanti alla sede con la realizzazione della “Panchinarossa” come segnale contro la violenza di genere. Abbiamo potuto dare un piccolo contributo economico agli ospedali fiorentini in questo periodo di pandemia. Siamo riusciti ad “inventarci” una forma on-line del concorso di poesia per i bambini che ci ha permesso di mantenere in vita questa nostra storica iniziativa.

Per questa voglia di mantenere un minimo di presenza e di attività il Comune di Pelago ci ha concesso un gradito riconoscimento insieme ad altre Associazioni del territorio.
Sempre grazie al Comune di Pelago, siamo riusciti ad ottenere la completa ristrutturazione del tetto della sede. I lavori sono terminati con successo pochi giorni fa.

In questo scorcio di dicembre siamo costretti a rivedere in gran parte quello che era stato predisposto per creare un minimo di clima natalizio in paese. Anche il tradizionale pranzo conviviale per lo scambio degli auguri non potrà avere luogo. Ci dispiace veramente.
Ma non vogliamo abbatterci. Siamo convinti che la ricerca scientifica ed i comportamenti maturi di tutti noi, ci permetteranno di tornare a breve ad un livello di vita “normale”. Siamo profondamente certi di questo e per ciò, per l’anno prossimo, Pro Consuma si farà promotrice di un’iniziativa importante e significativa per il paese.

Avremo modo e piacere di parlarne con tutti Voi non appena possibile.
Ne avremmo parlato volentieri anche con Domenico ed Umberto: non possiamo più farlo ma sono sicuro sarebbero stati con noi.

Voglio sperare di poterci incontrare quanto prima e, a nome del Consiglio e mio personale, desidero porgere ad ognuno di voi ed alle vostre famiglie, i più cordiali auguri per un Buon Natale ed un Felice Anno Nuovo.

Il Presidente
Alessio Camiciottoli