14 luglio 2018 ore 21,00

In una sorta di autobiografia intellettuale che spazia tra gli argomenti più vari di etica, politica e religione, Franco Cardini rende omaggio alla propria coerenza di studioso, battagliero difensore dell’ortodossia cattolica, definendosi orgogliosamente un “vecchio tradizionalista reazionario”. Fiero della sua indole polemica di toscano, si scaglia con indomita veemenza contro “l’ipocrisia dell’Occidente/ Modernità”, e dedica molte pagine allo scandalo dello sfruttamento degli ultimi e all’indifferenza con cui ad esso guarda il civilissimo e farisaico mondo cristiano: «Non c’è pace senza giustizia e ciò è vero dalla Siria all’Afghanistan, dall’Africa all’America Latina.